06 36001374 info@anacap.it

Varato in Consiglio dei Ministri il nuovo Codice Appalti

4 Mar 2016 | ARCHIVIO STORICO

Il Consiglio dei ministri ha varato ieri il decreto legislativo che riforma il codice degli appalti e recepisce le direttive Ue 23, 24 e 25 del 2014 in materia di concessioni, appalti nei settori ordinari e settori speciali. Il provvedimento dovrà tornare in Consiglio dei ministri, dopo il parere di Consiglio di Stato, Conferenza Stato-Regioni e due pareri delle commissioni parlamentari competenti, entro il 18 aprile.

La novità più rilevante dell’ultimo passaggio è la riduzione da un milione di euro a 150mila euro della soglia di gara sotto la quale le imprese non sono obbligate ad avere la certificazione Soa per partecipare.

Invece, in materia di subappalto,  resta la liberalizzazione della procedura con l’eliminazione del tetto ordinario del 30% previsto dalla legislazione vigente.

Codice Appalti approvato in CDM 3_03_2016