06 36001374 info@anacap.it

TAR Sardegna n. 349 del 12/4/2011: TARSU 2010 legittima, c’è la copertura legislativa

19 Nov 2011 | ARCHIVIO STORICO

TAR Sardegna n. 349 del 12.4.2011 – TARSU 2010 legittima, c’è la copertura legislativa

Il TAR Sardegna Sez. II con la sentenza n. 349 del 12/4/2011 ha affermato la piena legittimità della Tarsu per l’anno 2010, respingendo l’eccezione di violazione dell’art. 23 Cost. (“nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge”) in quanto mancherebbe la copertura legislativa ai provvedimenti comunali che hanno applicato la TARSU. Nella fattispecie un contribuente esponeva che, nelle more del completamento delle varie fasi del processo normativo che dovrebbe condurre all’attuazione del D.Lgvo 3 aprile 2006 n. 152 (cd Codice dell’Ambiente), per l’anno 2010, sarebbe mancata la proroga normativa idonea ad assicurare la copertura legislativa ai provvedimenti comunali che hanno applicato la TARSU. Tali provvedimenti, dunque, avrebbero sostanzialmente imposto un tributo non previsto da alcuna disposizione di legge e sarebbero, pertanto, illegittimi. Il TAR Sardegna ritiene tutta infondata tale argomentazione. L’art. 8, comma 3°, del D.L. 30.12.2009, convertito con legge 26.2.2010 n. 25, ha infatti fissato al 30 giugno 2010 il termine per l’adozione del regolamento ministeriale di cui al comma 6 dell’articolo 238 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, a partire dal quale i comuni che intendano adottare la tariffa integrata ambientale (TIA) possono farlo anche in mancanza di tale regolamento ai sensi delle disposizioni legislative e regolamentari vigenti. Ciò significa che, implicitamente, sino a quella data restava confermata la disciplina stabilita dall’art. 238, comma 11, del predetto decreto legislativo n. 152/2006, che recita testualmente “Sino alla emanazione del regolamento di cui al comma 6 e fino al compimento degli adempimenti per l’applicazione della tariffa continuano ad applicarsi le discipline regolamentari vigenti”. Le conclusioni del TAR sono in linea con quanto più volte affermato da Tributi News: si veda, in particolare, il contributo di GIUSEPPE DEBENEDETTO, Tarsu applicabile per il 2010 (in TN n. 6/2010). Peraltro si tratta di una questione che è venuta meno dopo l’entrata in vigore del d.lgs. n. 23/2011 (in TN n. 6/2011) il quale all’art. 14 comma 7 stabilisce che “sino alla revisione della disciplina relativa ai prelievi relativi alla gestione dei rifiuti solidi urbani, continuano ad applicarsi i regolamenti comunali adottati in base alla normativa concernente la tassa sui rifiuti solidi urbani e la tariffa di igiene ambientale”, disponendo in sostanza l’ultrattività dei regolamenti Tarsu e Tia attualmente vigenti.