06 36001374 info@anacap.it

RGS circolare 3 del 25/1/2012: dati afferenti ai ruoli informatici post riforma d.lgs. 112/99

23 Feb 2012 | ARCHIVIO STORICO

La Ragioneria Generale dello Stato ha inviato alle Ragionerie Territoriali la Circolare n. 3 del 25/1/2012 avente ad oggetto “rettifica ed inserimento dei dati afferenti ai ruoli infornatici post riforma ex d.lgs. n. 112/1999”. Dopo aver ricordato che dall’anno 2003 l’acquisizione dei dati analitici relativi all’accertamento, riscossione, discarichi e maggiori rateazioni, afferenti ai ruoli informatici emessi in epoca successiva alla riforma della riscossione, avviene in via informatizzata attraverso il flusso trasmesso dall’Agenzia delle entrate, la RGS ha evidenziato che detto sistema non ha risposto pienamente alle esigenze legate alle operazioni di controllo contabile previste dalla vigente normativa. Tant’è che, in presenza delle diverse problematiche rilevate negli anni, si è reso necessario individuare una specifica funzione avente lo scopo di inserire e rettificare – sulla base delle contabilità presentate dall’Agente della riscossione – i dati mancanti o errati dopo aver avuto, da parte di quest’ultimo, l’attestazione di correttezza dei dati resi. Le difficoltà accertate derivano da una generalizzata discordanza tra i dati trasmessi dall’Agenzia delle entrate, tramite flussi telematici al S.I.E., e quelli contenuti negli elaborati contabili prodotti dai citati Agenti contabili. La predetta funzione – posta in essere nelle more di una implementazione dello specifico applicativo informatico – è stata ideata per far fronte all’esigenza rappresentata dalla Corte dei conti di ricevere, in sede di parifica del rendiconto generale dello Stato, la classificazione dei residui secondo l’anno di provenienza. Detta funzione deve intendersi riferita anche alle notizie analitiche relative ai singoli ruoli, a ciascuna riscossione ed ai singoli provvedimenti. La RGS evidenzia che per la modifica o l’inserimento delle notizie afferenti alla riscossione ed ai decreti, ove riferite ai residui, permangono diversi problemi concernenti l’acquisizione dell’anno di provenienza del ruolo – elemento indispensabile per un corretto inserimento delle rettifiche. La RGS ravvisa pertanto la necessità di porvi rimedio anche per l’esercizio 2011 consentendo alle Ragionerie territoriali di intervenire per apportate, nella base informativa relativa ai ruoli post riforma, le occorrenti rettifiche ed integrazioni anche se in modo sintetico ma pur sempre con riferimento ai singoli capitoli/articoli dello stato di previsione dell’entrata. La RGS precisa che permane, comunque, l’obbligo di indicare l’anno di riferimento del ruolo, che, per le notizie contabili riferite alla competenza, coincide con l’esercizio 2011 mentre, per le notizie riferite ai residui, va indicato un anno compreso tra il 2000 e 2010 da individuare tra il più probabile sulla base degli elementi di cui le Ragionerie sono a conoscenza. Le variazioni contabili correlate alle distinte tipologie di decreti possono essere apportate attraverso la specifica funzionalità di modifica sintetica a livello di capitolo/articolo di bilancio e per ciascuna anno di riferimento del ruolo individuato sempre tra gli anni suddetti e sempre in relazione agli elementi di conoscenza in possesso così come per le riscossioni. La RGS ricorda infine che la sistemazione definitiva delle scritture cui ci si riferisce deve avvenire entro la chiusura contabile dell’esercizio, prevista per il 30 aprile 2012.