06 36001374 info@anacap.it

Consiglio di Stato sentenza n. 1878/2006

7 Apr 2006 | ARCHIVIO STORICO

L’oggetto di una gara indetta per l’affidamento dei servizi di costituzione di un’anagrafe tributaria comunale, di espletamento di servizio informativo ai contribuenti, e di gestione del contenzioso, evidentemente, esula dall’ambito della concessione dei pubblici servizi, non riguardando l’attività di accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi (che, nel caso in questione, il Comune ha riservato al proprio diretto esercizio) ma essendo limitata all’affidamento di attività di supporto all’esercizio del potere tributario. Non rientrando, quindi, l’oggetto dell’appalto, nell’ambito delle concessioni di pubblici servizi, va escluso che l’Amministrazione appaltante debba prescrivere, quale unico requisito di partecipazione alla gara, l’iscrizione all’albo di cui all’art. 53 del D.Lgs. n. 446/1997, essendo tale iscrizione necessaria soltanto per l’affidamento dei servizi di liquidazione, accertamento e riscossione dei tributi.