06 36001374 info@anacap.it

Notifica della cartella di pagamento nulla se non è indicato il giorno di consegna

10 Feb 2012 | ARCHIVIO STORICO

Cassazione 398 del 13.1.2012

Con la sentenza n. 398 del 13/1/2012 la Sezione Lavoro della Cassazione ha dichiarato la nullità della notifica di una cartella di pagamento in quanto mancante della data di consegna al destinatario. Nella fattispecie la Cassazione richiama la propria giurisprudenza secondo cui “ai fini della validità della notifica ai sensi dell’art. 148 c.p.c., in caso di contrasto tra i dati risultanti dalla copia di relata allegata all’originale e i dati risultanti dalla copia consegnata al destinatario, occorre far riferimento alle risultanze ricavabili dalla copia in possesso del destinatario, mentre, ove in questa manchi qualche elemento essenziale, la sua presenza nella relata allegata all’originale non è idonea ad escludere la nullità della notifica ai sensi dell’art. 160 c.p.c.2. In particolare, con riguardo alla mancanza, nella copia notificata consegnata al destinatario, della indicazione della data dell’eseguita notifica, è stato affermato che ciò comporta la nullità insanabile della notifica nel caso in cui da questa decorra un termine perentorio entro il quale il destinatario deve esercitare determinati diritti. Nel caso in esame, è pacifico che nella copia della cartella esattoriale consegnata dal concessionario alla società non risulta indicata la data della i consegna, come denunciato fin dal primo grado di questo processo dalla società. Ne consegue la nullità insanabile di tale notifica, a norma dell’art. 160 c.p.c. e quindi la non decorrenza del termine per proporre della relativa opposizione, da ritenere pertanto regolare. Il ricorso viene pertanto accolto in applicazione del seguente principio di diritto: “La disciplina di cui agli artt. 148 e 160 c.p.c. è applicabile anche in materia di notificazione di una cartella esattoriale, per cui, in caso di mancata indicazione della relativa data di consegna nella copia della cartella in possesso del destinatario, alla nullità insanabile della notifica consegue la mancata decorrenza del termine per proporre opposizione”.