06 36001374 info@anacap.it

IMU AGRICOLA, MINI – PROROGA AL FOTOFINISH

19 Dic 2014 | ARCHIVIO STORICO

Slitta al 26 gennaio 2015 la scadenza per il pagamento dell’IMU sui terreni agricoli che hanno perso l’esenzione.

Resta, invece, ferma la scadenza del 16 dicembre 2014 per il saldo dell’IMU versata a giugno per i terreni già imponibili secondo la previgente normativa.

A gennaio si pagherà con aliquota del  7,6 per mille, a meno che il Comune abbia già deliberato nel 2014 un’aliquota diversa.

A deciderlo, un decreto del Consiglio dei Ministri, che blocca al contempo le accise in caso di gettito inferiore alle previsioni nell’Iva prodotta dai pagamenti arretrati della PA.

Ad essere interessati dal provvedimento, i terreni «ex montani», la cui disciplina è stata riformulata con decreto MEF dello scorso novembre, al fine di reperire i fondi, € 350 milioni, che finanzieranno in parte il bonus di € 80.

Sono, dunque, previsti per i terreni tre trattamenti diversi, distinti sulla base della «altitudine al centro» del Comune in cui sono collocati: l’esenzione totale, in base al provvedimento, rimarrebbe solo in 1.498 Comuni (contro i 3.409 attuali) perché la loro «altitudine al centro» è superiore a 600 metri, mentre in 2.544 Comuni compresi fra 281 e 600 metri sarebbero esenti solo i terreni di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, costringendo al pagamento tutti i proprietari nei Comuni con altitudine fino a 280 metri.

Governo Italiano, Consiglio dei Ministri n. 41