06 36001374 info@anacap.it

Commissione trib. reg. Lazio, sez. XIV, sentenza 29 settembre 2010, n. 525

7 Nov 2011 | ARCHIVIO STORICO

Commissione trib. reg. Lazio, sez. XIV, sentenza 29 settembre 2010, n. 525

La tassazione, ai fini della TARSU, degli specchi d’acqua, destinati a posti barca, non è oggetto di numerosi interventi né in dottrina né in giurisprudenza, ma rappresenta comunque un elemento di notevole importanza per un gran numero di comuni costieri, vista l’estensione delle coste del nostro Paese.
La Commissione Tributaria Regionale del Lazio, con la sentenza n. 525 del 29 settembre 2010, ha respinto il ricorso presentato contro la sentenza dei giudici di prime cure, che non aveva accolto la richiesta di annullamento dell’avviso di accertamento TARSU emesso da un comune nei confronti di una società che gestisce un ormeggio per posti barca.
Come avremo modo di vedere, la società ricorrente ha eccepito la carenza di motivazione e del presupposto impositivo, affermando la non applicabilità della tassa da parte del comune nei confronti dei porti, in quanto la gestione dei rifiuti spetterebbe all’Autorità portuale.