06 36001374 info@anacap.it

Cassazione 29401 del 28/12/2011: sanzioni inapplicabili in caso di incertezza normativa

19 Gen 2012 | ARCHIVIO STORICO

Cassazione29401-2011

Con la sentenza n. 29401 del 28/12/2011 la Sezione Tributaria della Cassazione è tornata sulle cause di inapplicabilità delle sanzioni in caso di incertezza normativa. Nella fattispecie un contribuente aveva eccepito la mancata applicazione dell’art. 8 del d.lgs. n. 546/92 per avere la CTR escluso la sussistenza di obiettive situazioni di incertezza sulla base delle sole istruzioni ministeriali. La Corte ritiene fondata la censura alla luce del proprio orientamento giurisprudenziale secondo cui, in tema di sanzioni amministrative per violazioni di norme tributarie, l’incertezza normativa oggettiva, che costituisce causa di esenzione del contribuente dalla responsabilità amministrativa tributaria, postula una condizione di inevitabile incertezza sul contenuto, sull’oggetto e sui destinatari della norma tributaria, ovverosia l’insicurezza ed equivocità del risultato conseguito attraverso il procedimento d’interpretazione normativa, riferibile al giudice, unico soggetto dell’ordinamento cui è attribuito il potere-dovere di accertare la ragionevolezza di una determinata interpretazione. Va inoltre tenuto conto che l’Amministrazione finanziaria non ha poteri discrezionali nella determinazione delle imposte dovute e, di fronte alle norme tributarie, detta Amministrazione ed il contribuente si trovano su un piano di parità, per cui l’interpretazione ministeriale, sia essa contenuta in circolari o in risoluzioni, non vincola nè i contribuenti nè i giudici, nè costituisce fonte di diritto.