06 36001374 info@anacap.it

Cassazione 19675.2011- l'omessa indicazione del termine e del giudice competente per l'impugnazione non inficia la validità dell’accertamento

2 Nov 2011 | ARCHIVIO STORICO

Cassazione 19675.2011- omessa indicazione del termine e del giudice non inficia la validità

Premesso che il Comune di Grado ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della C.T.R. del Friuli n. 7/6/07, depositata il 27.2.2007 e notificata il 28/4-3/5 successivo, con la quale quel giudice ha confermato la sentenza della C.T.P. di Gorizia che aveva in precedenza accolto il ricorso del predetto contribuente, avverso avviso di pagamento della TARSU per l’anno 2003, annullando l’atto impugnato; che il contribuente intimato si è difeso con controricorso;che il relatore del ricorso ha depositato la seguente relazione ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c.: “Il Comune di Grado propone ricorso per cassazione, avverso la decisione indicata in epigrafe, con la quale la C.T.R. ha confermato l’annullamento di un avviso di pagamento della TARSU per l’omessa indicazione del termine e del giudice competente per l’impugnazione, deducendo cinque vizi dell’impugnata sentenza.