06 36001374 info@anacap.it

ANCI chiede la proroga del termine per adottare i bilanci preventivi

4 Lug 2012 | ARCHIVIO STORICO

Prevedere un congruo rinvio del termine di approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2012. E’ quanto chiede il Presidente della Associazione Nazionale dei Comuni Italiani Graziano Delrio in una lettera inviata al Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri. Nel ricordare che il termine per la approvazione del Bilancio di previsione è fissato al 30 giugno, Delrio sottolinea che l’anno in corso segna una particolare difficoltà nell’impostare la manovra fiscale e di bilancio per le restrizioni adottate a livello nazionale, in particolare per gli enti in cui si sono da poco svolte le elezioni amministrative, ma non solo.  Da qui la richiesta di un ulteriore rinvio. Sarebbe in tal caso auspicabile una proroga al 30 settembre 2012 al fine di “allineare” il termine ultimo previsto per approvare (o riapprovare) le delibere dell’IMU con quello per l’adozione dei bilanci. Infatti, il comma 12-bis dell’art. 13 del d.l. 201/2011 consente ai comuni di approvare o modificare il regolamento e le aliquote IMU entro il 30 settembre 2012. Per deliberare dopo il 30 giugno 2012 la norma introduce due deroghe, all’articolo 172 del Tuel e al comma 169 della legge finanziaria 2007, che tuttavia potrebbero non garantire l’efficacia retroattiva delle aliquote. Ci sono infatti altre norme che impongono di approvare le delibere prima del bilancio di previsione: oltre all’art. 53 comma 16 della legge 388/2000, che contiene una disposizione analoga al comma 169 della legge 296/06, l’articolo 52 comma 2 del d.lgs. n. 446/97 consente di approvare i regolamenti delle entrate locali “non oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione”. Pertanto, l’eventuale proroga al 30 settembre metterebbe al sicuro le delibere adottate entro tale data, evitando così di alimentare un inutile contenzioso.